lunedì 3 dicembre 2012

domenica 11 novembre 2012

Ultime a margarete e macramè

Nonostante il tempo non sia dei migliori - pioggia dirompente senza limiti - le occasioni o meglio i tempi per creare sono sempre minimi ma sfruttati a più non posso.
Ecco gli ultimi frutti:




 Orecchini gufetti multicolor
 Lampada a macramè in cotone (dopo lunghi mesi è giunta al termine!!)
 Pochette in costruzione 
 Collana in filo di poliestere, argentoni e vetri rossi
 Ciondolo a margarete
 Collana in filo cerato lilla (variante del tutorial della maestra Patrizia Paris per creare un fiore)

mercoledì 10 ottobre 2012

Angioletti... in vista del Natale

E' quasi tempo per iniziare i preparativi per Natale.
E così vi ripropongo dei deliziosi angioletti 
- fatti qualche anno fa - 
che sfoggio ogni anno sul mio albero.














Ed infine un simpatico omino di Natale 
fatto da Michele a catechesi (Natale 2011)


martedì 9 ottobre 2012

gufi, gufetti, gufissimi!!

A proposito di gufi....

stoffa + feltro + bottoni + imbottitura e voilà eccoli bell'e pronti!








Riempiti di lavanda potrebbero diventare degli ottimi compagni per la nostra biancheria!!!!




E poi ancora gufetti a macramè con filo (da 0,7 mm) in poliestere: di grand'effetto!














gufo – protegge dall’ignoranza ed allontana dai comportamenti non equilibrati. Questo particolare animale notturno, che vede anche nelle tenebre, è diventato in assoluto il principale protettore contro il malocchio ma non è sempre stato così, nell’antica Roma infatti l’apparizione del gufo era presagio di catastrofe. Bisogna indossare una sua riproduzione nel caso si voglia incrementare il proprio sapere.

da:http://www.donnad.it/bellezza-e-benessere/bellezza/bellezza/i-bijoux-portafortuna


venerdì 5 ottobre 2012

Tutorial gufo macramè - seconda parte

Ed ecco come procedere per le ali e la coda...



Torno a lavorare sui fili lasciati in sospeso quando ho lavorato il corpo del gufo.

Sul filo di dx e su quello di sx attacco 4 fili per parte.



Utilizzo il primo filo color corda (interno) come portanodi per fare una riga di cordoncino; ne faccio  altre 5 usando sempre come portanodi il filo interno verso il corpo del gufo. 






Chiudo la parte sx e dx del corpo con una riga di cordoncino fatta con i fili del corpo e inserendo a due a due i fili dell’ala (ad ogni nodo inserisco 2 fili dell’ala). 






Termino la riga con i soli fili del corpo raggruppandoli. A questo punto divido i fili bianchi da quelli color corda.




Con quest’ultimi faccio le zampine ancorandoli ad un bastoncino con un nodo cordoncino.







Giro il lavoro e con i fili bianchi faccio la coda. 
Prendo i primi 4 fili e faccio 2 nodi piatti; con i successivi 4 faccio 3 nodi piatti. Stessa cosa sull’altro lato: con gli ultimi 4 faccio 2 nodi piatti; sui successivi 4 - verso il centro- 3 nodi piatti. Con i fili rimasti (6) faccio 5 nodi piatti tenedo al centro 4 fili.






Giro il lavoro e partendo dai fili più esterni di dx e sx faccio una riga di cordoncino verso il centro. 



Faccio una seconda riga ravvicinata alla precedente raccogliendo i fili e chiudo il tutto.







ecco il gufetto finito!!!